martedì 21 gennaio 2020 

Attenzione, questo è il VECCHIO sito ACSI, conservato solo quale documentazione.

P.f. utilizzare il NUOVO sito, all'indirizzo acsi.ch. Grazie!

L'articolo costituzionale sulla protezione dei consumatori compie 30 anni

Il 14 giugno 1981, esattamente 30 anni fa, il popolo e i cantoni hanno accettato (con oltre il 66% di voti favorevoli) l’articolo costituzionale sulla protezione dei consumatori.
Per le associazioni di consumatori, quindi, il 1981 è una data storica. Il consumatore è stato riconosciuto quale soggetto economico a livello costituzionale e, soprattutto, è stata riconosciuta la necessità di adottare norme per proteggerlo e tutelarlo in quanto parte debole di ogni transazione commerciale. Ciò ha fatto diventare prioritari temi quali la sicurezza e la salute del consumatore.
Oggi la situazione è migliore rispetto agli anni 70 in molti ambiti quali la sicurezza dei prodotti e l’informazione dei consumatori. A livello di diritti dei consumatori resta tuttavia ancora parecchio da fare per portare i consumatori svizzeri allo stesso livello di protezione dei colleghi europei, ad esempio per ciò che concerne le condizioni abusive dei contratti, il commercio elettronico, l’accesso alla giustizia o i diritti dei passeggeri. A 30 anni di distanza, nella seduta del 10 giugno, il Consiglio federale ha deciso di aumentare l’importo annuo di aiuti finanziari a favore delle organizzazioni dei consumatori dagli attuali 750’000 a 1’000’000 di franchi: un bel regalo di compleanno che ci fa molto piacere perché si tratta di un riconoscimento della nostra attività e dei nostri sforzi di coordinarci meglio (abbiamo da poco creato l’Alleanza dei consumatori). Questo aumento delle sovvenzioni parte della constatazione che i temi da affrontare sono sempre più complessi anche perché i mercati sono sempre più aperti e interdipendenti ma anche che in Svizzera questa apertura non è andata di pari passo con un rafforzamento dei diritti dei consumatori per cui il ruolo delle associazioni che li rappresentano resta importante.

27 dicembre 2011


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch