martedì 16 luglio 2019 

Attenzione, questo è il VECCHIO sito ACSI, conservato solo quale documentazione.

P.f. utilizzare il NUOVO sito, all'indirizzo acsi.ch. Grazie!

Comunicato stampa

Le raccomandazioni dell'ACSI per le votazioni del 18 maggio

L’Associazione consumatrici della svizzera italiana ACSI ha preso posizione su 6 dei 9 temi in votazione il 18 maggio prossimo. L’ACSI invita cittadine e cittadini a accettare le 2 iniziative anti-nucleari, le iniziative “La salute a prezzi accessibili” e “Parità di diritti per i disabili” e quelle “per delle pigioni corrette” e “per una domenica senz’auto in ogni stagione”. Vista l’importanza dei temi in votazione l’ACSI invita cittadine e cittadini a recarsi alle urne e a non lasciarsi scoraggiare dalla loro quantità e complessità.

Il sostegno dell’ACSI alle due iniziative anti-nucleari parte da lontano. Fin dalla sua costituzione l’ACSI ha preso una netta posizione contro lo spreco dell’energia, per il risparmio delle fonti energetiche tradizionali e per il potenziamento delle fonti alternative. Si è poi schierata a favore delle due iniziative popolari “ per un futuro senza centrali nucleari” e “per un approvvigionamento energetico sicuro, economico e ecologico” su cui si è votato nel 1984. Il sostegno alle iniziative “Corrente senza nucleare” e “Moratoria più” si inserisce quindi nella storia dell’Associazione consumatrici ed è coerente con le precedenti prese di posizione su questo tema.

L’ACSI sostiene l’iniziativa “La salute a prezzi accessibili” in quanto ritiene che per i redditi medi (per chi cioè si trova al di sopra dei limiti che danno diritto ai sussidi) la spesa per la cassa malati è diventata insostenibile e rappresenta una delle principali uscite del bilancio domestico. Solo l’introduzione di premi calcolati in base al reddito permetterebbe di allentare in tempi relativamente brevi questa pressione finanziaria. L’ACSI sottolinea inoltre che l’iniziativa non si limita a intervenire sul sistema di finanziamento ma prevede anche misure di contenimento dei costi dando in particolare maggiori competenze pianificatorie alla Confederazione e, in misura minore, ai Cantoni.

Siamo tutti potenzialmente disabili non fosse altro che viviamo più a lungo e da vecchi possiamo avere problemi di vista, di udito, di mobilità. L’ACSI sostiene quindi l’iniziativa “Parità di diritti per i disabili” in quanto ritiene che rimuovere le barriere architettoniche e favorire il più possibile l’autonomia e l’inserimento pieno dei disabili nella società costituisca non solo una necessità ma un segno di civiltà che la Svizzera non può trascurare.

I motivi per votare sì all’iniziativa “per delle pigioni corrette” sono numerosi. L’ACSI mette in primo luogo l’accento sul nuovo sistema più “dolce” e sicuro per tenere conto della variazione dei tassi ipotecari. Il modello della media quinquennale dei tassi previsto dall’iniziativa evita in effetti che un repentino aumento dei tassi ipotecari corrisponda a una repentina salita degli affitti. Inoltre con l’iniziativa le spese accessorie saranno controllate e comprese nella pigione, in modo da rendere più trasparente il costo effettivo dei canoni d’affitto.

Riposarsi e fare del movimento: due modi a buon mercato per migliorare il nostro benessere individuale e la salute pubblica. Le domeniche senz’auto permettono di respirare un’aria più pulita e di godere di un ritmo più tranquillo, ci incoraggiano all’esercizio fisico e a assumere un comportamento sano senza pesare sui costi della salute… Per questa ragione l’ACSI sostiene l’iniziativa “per una domenica senz’auto in ogni stagione”.

Lugano, 18 aprile 2003


3 settembre 2009


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch